Cerca
 


[ Home ] [ Istituto ] [ Indirizzi di studio ] [ Didattica ] [ Esperienze ] [ Contatti ] [ Area riservata ]
[ Link ]




NEWS > STAGE DI ALTERNANZA AL CERN -ARTICOLO DI ALBERTO PANIZ

Giugno 2019

Il seguente articolo è stato scritto da Alberto Paniz, uno studente del quarto anno del liceo scientifico che ha avuto l'opportunità di svolgere lo stage di alternanza presso il centro di ricerche a Ginevra.

"Quest'anno ho avuto un'importante esperienza riguardante sia l'aspetto scolastico-scientifico sia di vita. Infatti sono stato ammesso a uno stage presso i Laboratori Nazionali di Frascati (LNF) dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e, dopo una selezionedi soli 30 studenti su tutto il territorio italiano, ho frequentato un altro stage presso il CERN a Ginevra.
Il tema conduttore di entrambi gli stage riguardava lo studio delle particelle elementari e le conseguenti interazioni con la materia.

A Frascati ho visitato i vari esperimenti e laboratori di LNF dove sono statetenute delle lezioni di fisica in cui venivano presentate le più recenti e importanti teorie, come, ad esempio, quella delle stringhe e della supersimmetria.
Lo stage consisteva in lezioni di coding, dove ho imparato alcune regole di base della programmazione informatica.

Inoltre, ho avuto la possibilità di confrontarmi con altri studenti provenienti da tutt’Italia che, come me, sono interessati allo studio della fisica.

Lo stage presso il CERN di Ginevra si svolgeva la mattina con visite guidate nei principali edifici e laboratori della struttura, mentre nel pomeriggio collaboravo con il team di robotica del CERN.
Ho avuto l'occasione di visitare l'unica fabbrica di antimateria al mondo, dove sono stati creati i primi 5 antiatomi di idrogeno e di poter osservare il data center, dove devono essere selezionati solo i dati più rilevanti tra 40 milioni di informazioni che le collisioni negli acceleratori producono ogni 25 miliardesimi di secondo.
Sono sceso anche nel tunnel di LHC (Large Hadron Collider), un acceleratore di 27 km di circonferenza 100 metri sotto terra, per vedere l'esperimento Alice, che indaga sul plasma primordiale di quarke gluoni.
Abbiamo riprodotto una camera a nebbia, uno strumento che serve a individuare i raggi cosmici come muoni positivi enegativi, elettroni, positroni, particelle alfa.
Il team di robotica mi ha permesso di telecomandare un robot a uso militare che il CERN ha acquistato per effettuare manutenzione straordinaria quando LHC è in funzione ed è inaccessibile all'uomo a causa delle radiazioni.











Abbiamo riprodotto una camera a nebbia, uno strumento che serve a individuare i raggi cosmici come muoni positivi enegativi, elettroni, positroni, particelle alfa.
Il team di robotica mi ha permesso di telecomandare un robot a uso militare che il CERN ha acquistato per effettuare manutenzione straordinaria quando LHC è in funzione ed è inaccessibile all'uomo a causa delle radiazioni.
Oltre alle visite alle strutture, alle lezioni tenute durante entrambi gli stage e agli esperimenti effettuati, ho trovato molto stimolante il contatto personale con il mondo della ricerca scientifica, osservando il lavoro e la grande disponibilità dei ricercatori."

 

  • 1 1
  • 2 2
  • 3 3
  • 4 4
  • 5 5
  • 6 6
  • 7 7
  • 8 8
  • 9 9
  • 10 10
  • 11 11
  • 12 12
     





Istituto d'Istruzione Superiore Bachelet - Abbiategrasso (MI) - © 2018 All right reserved

pec: MIIS003003@PEC.ISTRUZIONE.IT - - tel Segreteria: 02 9464236 - 02 94960021 - - P. IVA e Cod. Fiscale: 90000430158

Amministrazione trasparente - - Albo online - - Siti tematici: Ambito 25 - USR - USP - MIUR

Note legali - - Cookie - - Privacy